I PRIMI INFISSI CON L’ANIMA IN ABS

Rivoluzionarie finestre a taglio termico caratterizzate da profili intermedi d’isolamento in ABS.
Le nuove linee raggiungono alte prestazioni (Hight Performances) e sono il risultato di importanti progetti della divisione Ricerca & Sviluppo, costantemente impegnata per proporre sul mercato le soluzioni più innovative.

I NOBILI è il 1° produttore a utilizzare profili intermedi d’isolamento in ABS per la costruzione degli infissi.
I nuovi prodotti sono conformi alle prescrizioni di legge e, soprattutto, sono la risposta alla crescente domanda di risparmio energetico, rispetto dell’ambiente e confort abitativo. Rappresentano una soluzione affidabile, durevole ed ecocompatibile.

Anche il design, flessibile e ricercato, è frutto di un’attenta osservazione dei gusti dei consumatori e del desiderio crescente di avere anche finestre su misura.

PRESTAZIONI

Gli infissi GRANDUCA HP e MARCHESE HP permettono di risparmiare energia raggiungendo alte prestazioni, anche nelle condizioni ambientali più ostili. Prestazioni termiche tali da permetterne l’installazione su tutto il territorio nazionale.
Anche la scelta dei vetri può migliorare le performance secondo le esigenze di progettazione di spazi nuovi o da ristrutturare: circa l’80% del serramento è composto da vetro.

I vetri, oggi, possono assolvere ben 4 funzioni migliorative del prodotto:

  • isolamento termico
  • isolamento acustico
  • protezione e sicurezza
  • prestazioni luminose

ABS

L’ABS è l’acronimo per un pregiato termopolimero ottenuto dalla combinazione di tre monomeri: l’Acrilonitrile, che conferisce stabilità termica e resistenza chimica; il Butadiene, che incrementa la resistenza all’urto e lo Stirene, che conferisce la rigidità. È un materiale tecnico ad alte prestazioni, con ottime caratteristiche meccaniche e resistenza alle medie temperature (110°C). È riciclabile. Possiede ottime proprietà tecniche: è, infatti, un materiale leggero, rigido e tenace anche a basse temperature. L’utilizzo di questo materiale garantisce l’elevato abbattimento del valore di trasmittanza termica e acustica.

I VANTAGGI DELL’ABS

  • elevata resistenza all’urto mantenuta quasi inalterata a freddo;
  • temperatura di resistenza al calore elevata;
  • buona resistenza chimica;
  • è un prodotto non igroscopico, cioè non assorbe umidità.

INDAGINI STRUTTURALI DEL TELAIO CON ABS

Sono state verificate la tenuta strutturale del sistema e testate alcune zone localizzate.
1° fase: si sono considerate sollecitazioni flettenti su una sezione bidimensionale della composizione dei profili alluminio – ABS.
2° fase: si è testata la tenuta localizzata dei nottolini di ABS all’incastro alluminio–ABS.
3° fase: si è testata la finestra, nella sua dimensione massima, alla pressione di 2000Pa.
Tutte le analisi hanno restituito esito positivo.

Profilo intermedio in ABS marrone

CONFRONTO ABS – POLIAMMIDE

L’ABS permette d’ottenere un valore di trasmittanza termica significativamente inferiore al medesimo nodo realizzato con poliammide.

ABS = 0,125 W/m2k
Poliammide = 0,3 W/m2k

L’ABS è più pregiato ed innovativo rispetto alla Poliammide ed inoltre non è igroscopico.

Profilo intermedio in ABS bianco

ALLUMINIO

I profili esterni sono realizzati mediante estrusione in lega di alluminio EN AW 6060-T6, con spessori e tolleranze dimensionali conformi alla norma UNI EN 12020-2:2008. Gli stessi sono trattati con finitura anodizzata, o verniciati con polveri nei colori RAL, metallizzati e color legno.

Il collegamento tra i profili in alluminio e i profili intermedi in ABS è realizzato attraverso apposita sede utile a ospitare l’incastro creato sul profilo in ABS. L’assemblaggio dei profili esterni in alluminio e intermedi in ABS è effettuato con rullatura meccanica, per garantire una migliore resistenza allo scorrimento.

LEGNO

I profili in legno massello sono realizzati con materiali selezionati di prima scelta con dovuta essiccazione, trattati con tinte resistenti alla luce e ai raggi ultravioletti, e protetti con antisettici specifici. La finitura viene eseguita con prodotti opacizzati poliuretanici, con un elevato grado di durezza superficiale su tutto lo sviluppo del profilo. Le giunzioni agli angoli del legno sono eseguite mediante taglio a 45°, incollati con idrorepellenti e graffe in acciaio inox per legni duri, ovvero tasselli a doppia scanalatura a coda di rondine per legni teneri. In alternativa, vi sono le giunzioni con legno taglio a 90° (Granduca HP), incollati con idrorepellenti, anima in acciaio tirante interno per rinforzare la giunzione.

ABS

L’ABS è l’acronimo per un pregiato termopolimero ottenuto dalla combinazione di tre monomeri: l’Acrilonitrile, che conferisce stabilità termica e resistenza chimica; il Butadiene, che incrementa la resistenza all’urto e lo Stirene, che conferisce la rigidità.

È un materiale tecnico ad alte prestazioni, con ottime caratteristiche meccaniche e resistenza alle medie temperature (110°C). È riciclabile. Possiede ottime proprietà tecniche: è, infatti, un materiale leggero, rigido e tenace anche a basse temperature.

L’utilizzo di questo materiale garantisce l’elevato abbattimento del valore di trasmittanza termica e acustica.

I VANTAGGI DELL’ABS

  • elevata resistenza all’urto mantenuta quasi inalterata a freddo;
  • temperatura di resistenza al calore elevata;
  • buona resistenza chimica;
  • è un prodotto non igroscopico, cioè non assorbe umidità.

INDAGINI STRUTTURALI DEL TELAIO CON ABS

Sono state verificate la tenuta strutturale del sistema e testate alcune zone localizzate.

  • 1° fase: si sono considerate sollecitazioni flettenti su una sezione bidimensionale della composizione dei profili alluminio – ABS.
  • 2° fase: si è testata la tenuta localizzata dei nottolini di ABS all’incastro alluminio – ABS.
  • 3° fase: si è testata la finestra, nella sua dimensione massima, alla pressione di 2000Pa.

Tutte le analisi hanno restituito esito positivo.

Profilo intermedio in ABS marrone

CONFRONTO ABS – POLIAMMIDE

L’ABS permette d’ottenere un valore di trasmittanza termica significativamente inferiore al medesimo nodo realizzato con poliammide.
ABS = 0,125 W/m2k
Poliammide = 0,3 W/m2k
L’ABS è più pregiato ed innovativo rispetto alla Poliammide ed inoltre non è igroscopico.

Profilo intermedio in ABS bianco

ALLUMINIO

I profili esterni sono realizzati mediante estrusione in lega di alluminio EN AW 6060-T6, con spessori e tolleranze dimensionali conformi alla norma UNI EN 12020-2:2008. Gli stessi sono trattati con finitura anodizzata, o verniciati con polveri nei colori RAL, metallizzati e color legno. Il collegamento tra i profili in alluminio e i profili intermedi in ABS è realizzato attraverso apposita sede utile a ospitare l’incastro creato sul profilo in ABS. L’assemblaggio dei profili esterni in alluminio e intermedi in ABS è effettuato con rullatura meccanica, per garantire una migliore resistenza allo scorrimento.

LEGNO

I profili in legno massello sono realizzati con materiali selezionati di prima scelta con dovuta essiccazione, trattati con tinte resistenti alla luce e ai raggi ultravioletti, e protetti con antisettici specifici. La finitura viene eseguita con prodotti opacizzati poliuretanici, con un elevato grado di durezza superficiale su tutto lo sviluppo del profilo. Le giunzioni agli angoli del legno sono eseguite mediante taglio a 45°, incollati con idrorepellenti e graffe in acciaio inox per legni duri, ovvero tasselli a doppia scanalatura a coda di rondine per legni teneri. In alternativa, vi sono le giunzioni con legno taglio a 90° (Granduca HP), incollati con idrorepellenti, anima in acciaio tirante interno per rinforzare la giunzione.

GUARNIZIONI

La guarnizione di battuta esterna (1) realizzata con TPE espanso è disponibile nelle colorazioni: nero, marrone e bianco. La base di aggancio al profilo in TPE compatto è di colore nero.

La guarnizione cingivetro esterna (2) in EPDM espanso, disponibile nelle colorazioni: nero, marrone e bianco. Il materiale è tale da non creare un ingombro visivo. La base di aggancio al profilo è in EPDM nella stessa colorazione, inoltre, il prolungamento della guarnizione è stato progettato per migliorare l’isolamento termico del prodotto.

La guarnizione centrale di tenuta giunto aperto (3), sarà realizzata in TPE-S compatto, e sarà disponibile nelle colorazioni, marrone, bianco e nero. L’aggancio della guarnizione centrale sul telaio e coestruso direttamente con il profilo in ABS la guarnizione è sostituibile solo con la versione di colore grigio o nera. La stessa sarà assemblata unitamente con il telaio, incollando gli angoli con adesivo elastico trasparente, monocomponente garantendo un inserimento continuo. La guarnizione centrale possiede un sormonto di 5 mm, per una maggiore tolleranza di lavorazione e registrazione.

La guarnizione di battuta interna (4) è realizzata con TPE espanso è disponibile nelle colorazioni: nero, marrone e bianco. La base di aggancio al profilo in TPE compatto è di colore nero.

Per Granduca HP Class e Marchese HP (tutte le versioni) la guarnizione cingivetro interna (5) in PVC è disponibile nelle colorazioni: nero, marrone, bianco, avorio, trasparente, consente una pressione ottimale fra il vetrocamera e il profilo.

Per Granduca HP Line e Look il nastro biadesivo strutturale (6) nero a scomparsa.

TENUTA
DRENAGGIO
VENTILAZIONE

Gli infissi sono caratterizzati dal sistema di tenuta detto a giunto aperto, garantito da una guarnizione centrale di tenuta. Su tutti i telai, fissi e apribili, sono eseguite le lavorazioni necessarie a garantire il drenaggio dell’acqua attorno ai vetri e la rapida compensazione dell’umidità dell’aria nella camera di contenimento delle lastre.

DRENAGGIO DELL’ACQUA FACILITATO
COMPENSAZIONE E SCARICO DELL’UMIDITÀ IN ECCESSO

Le asole del telaio a scomparsa consentono lo scarico controllato dell’acqua, qualora essa dovesse comparire nella cava inclinata del telaio. In caso di traverso all’esterno le asole dell’intelaiatura vengono protette con apposite cappette copriasole di colore nero, bianco o marrone. Nel telaio fisso fermavetro, le asole di aerazione dell’area di contenimento del vetrocamera consentono lo scarico dell’umidità.

1 – 2

I profili di telaio in alluminio-ABS hanno le pareti trasversali leggermente inclinate per facilitare il drenaggio verso l’esterno.

Le asole di drenaggio anta dell’area di contenimento del vetrocamera consentono lo scarico della condensa. Le aperture verso l’esterno sono sfalsate di 20-50 mm rispetto a quelle della cava inclinata.

3

Area di contenimento del vetrocamera.

FISSAGGIO

La guarnizione di tenuta centrale è predisposta per coprire le viti di fissaggio del telaio alla muratura o sottoincasso.

GIUNZIONI

Le giunzioni degli angoli a 45° alluminio – ABS sono effettuate per mezzo di apposite squadrette in lega di alluminio a cianfrinare, dotate di canaline per una corretta distribuzione della colla bicomponente (poliuretanica a 2 componenti) su tutta la giunzione.

VETROCAMERA

Ug FINO A 0.7

Per la versione Class i profili garantiscono un inserimento del vetrocamera con spessore massimo di 35 mm. La finestra ha il vetrocamera 4BE-24-6/7 invece la portafinestra ha il vetrocamera 6/7-22-BE6/7.

Per le versioni Line e Look i profili garantiscono un inserimento del vetrocamera con spessore massimo di 28 mm. La finestra ha il vetrocamera 4BE-18-6/7 invece la portafinestra ha il vetrocamera 6/7-15-BE6/7.

In tutte le versioni il vetrocamera sarà con gas argon e distanziatore termicamente migliorato.

Gli appoggi per il vetrocamera sono realizzati con una lunghezza di 100 mm e sono progettati in modo da non impedire il corretto drenaggio e ventilazione della sede del vetro.

La guarnizione d’isolamento a pavimento è realizzata in TPE compatto, esternamente leggermente arretrata per facilitare la sigillatura.

FERRAMENTA

RESISTENZA IN NEBBIA SALINA OLTRE 2000 ORE,

rispetto alla media di 800 ore.

Nuovo concetto di ferramenta attenta anche ad estetica e design, con particolari tecnici innovativi: nuovo nottolino a fungo con maggiori possibilità di regolazione; scatola movimento martellina intercambiabile; maggiore stabilità e precisione grazie a doppie ribattiture che caratterizzano angoli, forbici e cerniere; angoli scaricati per il passaggio della guarnizione che perciò non va tagliata; forbice con doppia regolazione di apertura; anti-effrazione di serie grazie a molti incontri in acciaio.

È di serie la finitura Silver, che è realizzata con il nuovissimo trattamento superficiale di protezione alla corrosione ACTIVEAGE con nanotecnologie, verificato e certificato dall’Ente tedesco PIV. Inoltre:
catenacciolo passante, in sostituzione dell’asta a leva, per finestre / portefinestre a 2 e 3 ante;
riscontro antieffrazione inferiore;
microventilazione: apertura limitata e millimetrica dell’anta, più funzionale per avere un’aerazione costante dell’ambiente senza variare la climatizzazione dello stesso;
nuovo nottolino a fungo con maggiori possibilità di regolazione in fase di montaggio.

Alta resistenza alla corrosione anche nelle condizioni ambientali più avverse: salsedine, inquinamento atmosferico e umidità.

ACTIVEAGE

raggiunge standard anticorrosivi eccezionali, superiori ai requisiti richiesti dalle normative.

PARTICOLARI COSTRUTTIVI

Scorrevole 4 ante su 2 vie RAL 8017 opaco. Vista esterna.

MARCHESE HP

Scorrevole 4 ante su 2 vie RAL 8017 opaco. Vista esterna.

Scorrevole 4 ante su 2 vie RAL 8017 opaco, accessori Argento Satinato maniglia Toulon su anta principale, e maniglie ad incasso sulle laterali. Vista interna.

MARCHESE HP

Scorrevole 4 ante su 2 vie RAL 8017 opaco, accessori Argento Satinato maniglia Toulon su anta principale, e maniglie ad incasso sulle laterali. Vista interna.

Soglia ribassata

Soglia ribassata in alluminio - PVC con incontri antieffrazione incassati, gocciolatoio in tinta con tappi di finitura laterali e centrali in tinta.

Soglia ribassata

Soglia ribassata in alluminio - PVC con incontri antieffrazione incassati, gocciolatoio in tinta con tappi di finitura laterali e centrali in tinta.

Doppio riscontro inferiore con copriviti

Doppio riscontro inferiore con copriviti.

Microventilazione e doppio riscontro superiore

Microventilazione e doppio riscontro superiore.

Riscontri laterali

Riscontri laterali sia su anta principale sia secondaria.

Porta d’ingresso 1 anta

Porta d’ingresso 1 anta con gocciolatoio in tinta con alluminio esterno. Dettaglio soglia ribassata nel fisso con fermavetro. Vista esterna.

Porta d’ingresso 1 anta

Porta d’ingresso 1 anta, dettaglio soglia ribassata nel fisso con fermavetro. Vista interna.

GRANDUCA HP LINE

Anta maggiorata complanare con telaio e gocciolatoio.

GRANDUCA HP LINE

Riscontri a filo soglia ribassata.

GRANDUCA HP LINE

Riporto centrale complanare con gocciolatoio e anta.

GRANDUCA HP CLASS

Nodo centrale complanare con tappi terminali in tinta marrone. Disponibili anche bianco e nero.

GRANDUCA HP LINE

Nodo centrale complanare con tappi terminali in tinta marrone. Disponibili anche bianco e nero.

GRANDUCA HP LINE

Soglia ribassata di colore grigio, con gocciolatoio complanare. Vista esterna.

GRANDUCA HP LINE

Fascia tagliavetro con guarnizione cingivetro esterna minimale.