VETRI

I vetri rappresentano il 70% circa della superficie degli infissi. La scelta del vetro, da effettuarsi sulla base delle caratteristiche degli edifici, può migliorare notevolmete le prestazioni degli infissi e, conseguentemente, il confort all’interno degli edifici e il risparmio energetico.

In generale, i vetri possono assolvere a 6 funzioni:

Vetri - I Nobili

ISOLANTI

scudo contro il freddo

È anche detto basso emissivo o low-e. È un prodotto dall’alto contenuto tecnologico.
Questa tipologia di vetri permette al calore di entrare negli edifici ma non di uscire, quindi si ha il vantaggio di un maggior isolamento termico e un notevole risparmio energetico.

QUESTA TIPOLOGIA È DI SERIE NEI PRODOTTI I NOBILI
È costituito da due o più lastre di vetro su una delle quali è stata posata una pellicola di uno specifico materiale (ossidi di metallo), che migliora notevolmente le prestazioni d’isolamento termico, senza modificarne sostanzialmente le prestazioni di trasmissione della luce.

Le due lastre di vetro sono distanziate da una canalina polimerica (distanziatore termicamente migliorato) e accoppiate ermeticamente per mezzo di una sigillatura.

Anche il contenuto di gas argon, che nei prodotti de I NOBILI è al 90%, introdotto nell’intercapedine è importante, non solo per la ridotta
conducibilità termica rispetto al vetro, ma anche perché le forze viscose del gas di riempimento impediscono l’innesco dei moti di convenzione naturale all’interno dell’intercapedine, riducendo così la quantità di energia trasmessa attraverso il vetro, dall’ambiente interno verso l’esterno.

Il vetro isolante è un vero scudo contro il freddo che consente di riscaldare gli edifici passivamente, cioè gratis.

Lo speciale rivestimento depositato sul vetro isolante è trasparente ai raggi solari e lascia pertanto passare calore gratuito all’interno dell’abitazione.
Il calore viene successivamente assorbito dalle pareti e dagli oggetti presenti nell’edificio, che si riscaldano a loro volta e, fungendo da radiatori, riemettono il calore in tutte le direzioni.

Lo speciale rivestimento applicato al vetro agisce come specchio termico, riflettendo il calore verso l’interno della stanza.

Si riduce così, in modo considerevole, la dispersione di calore attraverso le superfici vetrate. I vetri isolanti contribuiscono, inoltre, a migliorare il confort abitativo anche vicino alle finestre, dove in genere si avverte il freddo.

I VANTAGGI DEL VETRO ISOLANTE
1. Confort

  • eliminazione delle zone fredde dalle stanze
  • riduzione della condensa dal vetro interno
  • eliminazione della sensazione di parete fredda sul lato della finestra

2. Taglio delle spese di riscaldamento
3. Riduzione delle emissioni di CO2

CONTROLLO SOLARE

scudo contro il caldo

L’irraggiamento solare causa il riscaldamento degli ambienti, in alcuni casi si giunge al surriscaldamento definito effetto serra. Basti pensare che una vetrata isolante tradizionale lascia passare il 76% di calore. Per ovviare a questo problema è possibile l’installazione di uno speciale vetro detto a controllo solare.

I VANTAGGI DEL VETRO A CONTROLLO SOLARE
1. Confort

  • ambienti freschi anche senza condizionatore
  • assenza del fenomeno dell’abbagliamento

2. Taglio delle spese di climatizzazione
3. Riduzione delle emissioni di CO2

È un prodotto a elevato contenuto tecnologico, realizzato affinchè gli spazi interni rimangano luminosi e molto più freschi rispetto all’impiego di vetro normale.

Il vetro a controllo solare, che non necessariamente deve essere colorato o a specchio (anche se è possibile applicare tali finiture per motivi estetici), incorpora degli strati invisibili di speciali materiali che possiedono la duplice proprietà di consentire il passaggio della luce solare, respingendone però il calore.

L’efficienza del vetro a controllo solare è quantificata dal valore g, ovvero il fattore solare. Più alto è il valore g, maggiore è l’apporto di calore, viceversa minore è il valore g, minore è l’apporto di calore.

VETRI E RAGGI SOLARI

La radiazione solare che raggiunge la terra è composta da ultravioletti (UV), infrarossi (IR) e luce visibile.

L’irraggiamento che colpisce un vetro viene in parte riflesso, in parte assorbito, in parte trasmesso. L’incidenza di questi componenti su un vetro stabilisce il fattore di riflessione, il fattore di assorbimento, il fattore di trasmissione.

I dati principali da analizzare (alcuni già discussi nelle pagine precedenti), per determinare l’incidenza delle radiazioni solari su un vetro e per capire le performance del vetro stesso, sono:

  • TL-Trasmissione luminosa;
  • RL-Riflessione luminosa (interna/esterna);
  • AE-Assorbimento energetico (flusso d’energia solare assorbita dal vetro che provoca il suo riscaldamento, espresso in percentuale);
  • TED-Trasmissione energetica diretta (la quantità dell’irraggiamento solare che il vetro lascia passare espressa in percentuale. Rappresenta la frazione del flusso energetico solare che viene trasmesso direttamente attraverso il vetro, la cui densità spettrale varia dai 300 ai 2150 nanometri);
  • G-Fattore solare

EFFETTO SERRA

L’energia solare, introdotta in un locale attraverso un vetro, viene assorbita dagli oggetti e dalle pareti interne che, riscaldandosi, riemettono un irraggiamento termico.
I vetri, anche se trasparenti, sono praticamente opachi rispetto alle radiazioni di lunghezza d’onda superiore a 5 μm (micrometro).
L’energia solare entrata dal vetro si trova, quindi, intrappolata all’interno del locale, che tende a scaldarsi.
È il cosiddetto effetto serra, quello che si sperimenta, per esempio, in un’automobile parcheggiata sotto il sole con i finestrini chiusi.

FILTRI E FILTRI

Una persiana, un telo avvolgibile o una tenda da sole sono elementi che agiscono a livello di controllo solare, schermando (in tutto o in parte) i raggi del sole.

I vetri per il controllo solare svolgono la medesima funzione di filtro, ma, rispetto ai sistemi sopra descritti, hanno la caratteristica unica che consente di non limitare il campo visivo all’interno dell’edificio, ossia, la trasparenza.

SELETTIVI

scudo contro il caldo e il freddo

Sono detti vetri selettivi perché, pur lasciando passare una grande quantità di luce naturale (raggi visibili), esercitano un’azione schermante dei raggi invisibili (UV e infrarossi).
In questo modo gli edifici si mantengono caldi in inverno e freschi in estate, senza rinunciare alla luce.

I VANTAGGI DEI VETRI SELETTIVI

  1. Estremo confort in ogni stagione dell’anno
  2. Riduzione delle spese di riscaldamento e condizionamento
  3. Maggior rispetto dell’ambiente grazie alla notevole riduzione di consumo energetici

VETRI PER LA PROTEZIONE E LA SICUREZZA

I vetri utilizzati nella realizzazione degli infissi, in generale in tutto il campo edile, devono rispettare svariate leggi in materia di isolamento termico, acustico, resistenza ai carichi e sovraccarichi; devono cioè attenersi ai principi fondamentali della sicurezza richiamati dalla normativa UNI 7697.

Questa normativa fornisce i criteri di scelta dei vetri da impiegare nelle applicazioni, siano essi per interni che per esterni, al fine di garantire i requisiti necessari per l’incolumità delle persone e per la protezione degli oggetti.

In generale, quindi, i vetri di sicurezza svolgono 2 funzioni:

  • proteggere le persone dal rischio di ferite gravi in caso di impatto o di caduta accidentali;
  • difendere il vostro spazio abitativo e i vostri beni, ritardando l’effrazione e spesso anche l’intrusione.

I vetri di sicurezza destinati a proteggere le persone dal rischio di ferite sono 2: temprato e stratificato.

Il vetro di sicurezza temprato in caso di rottura si sbriciola in piccoli frammenti inoffensivi, così da poter essere considerato in talune situazioni vetro antiferita, e viene identificato per la normativa Italiana in una delle seguenti classi: 1(C)1,1(C)2 e 2(C)2 che è la più alta.

È ottenuto tramite un processo di riscaldamento, portando il vetro a circa 700 °C e successivamente effettuando un raffreddamento istantaneo, capace di creare una compressione superficiale tale da aumentarne la resistenza meccanica e termica; questo trattamento lo rende 5 volte più resistente del vetro comune.

Il vetro di sicurezza stratificato è costituito da due lastre di vetro tenute insieme da film plastico. In caso di urto accidentale il vetro si rompe in frammenti che rimangono incollati ai film plastici, evitando il rischio di ferite da taglio o penetrazione.

Esiste, inoltre, un’ampia gamma di vetri di sicurezza stratificati antieffrazione e anti-vandalismo che ritardano lo scasso e impediscono spesso l’intrusione.

AUTOPULENTI

Autopulente significa che la pulizia del vetro è effettuata o facilitata dagli elementi naturali (pioggia); non significa che il vetro non richiede mai alcuna manutenzione, specialmente in presenza di sporco persistente o in presenza di un ambiente fortemente inquinato.

I VANTAGGI DEL VETRO AUTOPULENTE
Più tempo libero, meno fatica
Minori spese di manutenzione
Maggior rispetto dell’ambiente, grazie al ridotto consumo di detergenti

Esposto alla luce del sole e della pioggia il vetro è autopulente.
Al riparo dalla pioggia il vetro risulta a manutenzione facilitata.

L’azione combinata dei raggi del sole (funzione fotocatalitica) e della pioggia (funzione idrofilica) sullo sporco pulisce direttamente o consente una manutenzione facilitata dei vetri.

Fotocatalisi
L’esposizione ai raggi UV provoca la decomposizione dello sporco e rende la superficie idrofila, cioè in grado di assorbire facilmente l’acqua.

Idrofilia
La pioggia, o in generale l’acqua, che giunge sul vetro elimina i residui di sporco.

VETRI DECORATIVI

La finestra è un elemento importante all’interno della casa e deve potersi adattare allo stile di chi ci vive.

Gli infissi de I NOBILI possono essere personalizzati anche attraverso la scelta di vetri ornamentali.

La diversità di colore, di texture e di disegni offre soluzioni estetiche per ogni tipo di applicazione per decorare la facciata delle abitazioni.
Ecco alcuni esempi.

VENEZIANEINTERNE ALVETRO

Pratiche e resistenti, le veneziane vestono finestre e portefinestre sia di uffici che di abitazioni. Le lamelle inserite nel vetrocamera resistono nel tempo, protette da polvere e agenti atmosferici. Permettono di regolare a piacimento l’intensità della luce nella stanza: filtrano luce e calore, donano ombra, creano un’atmosfera distesa e piacevole.

COLORI LAMELLE PER TENDE VENEZIANE

S102
bianco

S106
giallo

S125
beige

S130
verde

S142
azzurro

S149
crema

S155
grigio

S156
grigio
metallizato

S157
argento

SL20S
Comando magnetico scorrevole per orientamento / sollevamento delle lamelle

SL20-22C – SISTEMA C (corda)
– Movimentazione: orientamento e sollevamento
– Tipologia di protezione: veneziana
– Intercapedine: 20 – 22 mm (canalina warm edge)

SL20-22W – SISTEMA W SWIPE
(a batteria ricaricabile da modulo solare o caricabatteria)
– Movimentazione: orientamento e sollevamento
– Tipologia di protezione: veneziana
– Intercapedine: 20 – 22 mm (canalina warm edge)

COLORI MODULO BATTERIA

S102
bianco

S155
grigio

S159
grigio
antracite

Il modulo batteria è applicato al vetro con biadesivo.
Si consiglia l’utilizzo di 1 modulo batteria per ogni vetro.

COMPONENTISTICA SL20-22W

Modulo batteria

Modulo solare

Radiocomando

Carica batterie