ECOINCENTIVI

SOSTITUIRE GLI INFISSI PER RIVALUTARE GLI IMMOBILI CONVIENE!

Sono stati confermati nella legge di Stabilità 2016 i bonus ristrutturazione ed energia. Si applicherà la detrazione Irpef o Ires del 50% sulle spese sostenute per le ristrutturazioni edilizie, del 65% su interventi di efficientamento e riqualificazione energetica fino alla fine del 2016.

IN CHE COSA CONSISTE L’AGEVOLAZIONE DEL 65%
L’agevolazione consiste nel riconoscimento di detrazioni d’imposta nella misura del 65% delle spese sostenute, da ripartire in rate annuali (in 10 anni) di pari importo entro il limite massimo di detrazioni pari a 60.000 euro (65% di 92.307,69 euro).

PRIMA DELLA RISTRUTTURAZIONE

DOPO DELLA RISTRUTTURAZIONE

Da Lampedusa in su - I Nobili

LE ZONE CLIMATICHE E I LIMITI DI TRASMITTANZA TERMICA (Uw) D’ITALIA

L’Italia, in base al DPR 412/93, è divisa in sei zone climatiche, denominate con le lettere A, B, C, D, E, F, in funzione del consumo energetico necessario per mantenere la temperatura di confort all’interno dell’edificio, che è fissato a 20°C. Ogni comune appartiene a una zona climatica, indipendentemente dalla regione di appartenenza; nel Lazio, ad esempio, Roma appartiene a una zona (zona D) diversa da Frosinone e Rieti (zona E) a causa del suo clima più mite. Il parametro utilizzato per differenziare le fasce climatiche è il grado giorno (GG), il cui valore numerico rappresenta la somma, [one_third]estesa a tutti i giorni di un periodo annuale convenzionale, delle sole differenze positive (o negative) giornaliere tra la temperatura convenzionale (20 °C) e la temperatura media esterna giornaliera.

La zona A necessita di minori quantità di energia, la zona F di maggiori quantità.

Di seguito si riporta la tabella dei valori limite della trasmittanza termica dei serramenti, suddivisa per zone climatiche e differenziata tra nuove costruzioni e ristrutturazioni. Ci sono, inoltre, alcuni esempi riguardanti la ripartizione in zone climatiche delle principali città d’Italia.