MINIMIZZARE GLI SPRECHI

Sviluppiamo prodotti ecocompatibili perché siamo convinti che sia l’unica strada praticabile. La natura ECOATTIVA dell’azienda è volta alla tutela dell’ambiente divenuta perno principale del nostro stile di vita.

Le donne e gli uomini che costituiscono l’azienda I NOBILI, in tutte le divisioni, adottano concreti comportamenti volti al risparmio energetico e alla minimizzazione degli sprechi. Crediamo d’avere l’obbligo di lasciare il pianeta più pulito.

Nelle pagine che seguono, indichiamo alcuni semplici accorgimenti, che noi de I NOBILI già adottiamo per ridurre gli sprechi energetici all’interno delle abitazioni.

CONTROLLO DELLE TEMPERATURE ESTIVE

In estate la temperatura di 27°C con un grado di umidità relativa compreso tra il 40 e il 60% è ideale.

Come abbiamo detto, nella stagione calda il problema riguarda il surriscaldamento dei locali, in modo particolare per gli edifici orientati a sud o sud-ovest.

Per risolvere il problema, prima d’arrivare all’uso del condizionatore, si possono seguire dei semplici accorgimenti.

1 Utilizzare strutture ombreggianti esterne, come ad esempio le persiane a lamelle orientabili, le tende solari o le griglie frangisole.
Queste strutture assicurano il passaggio di una giusta quantità di luce all’interno dei locali, ma non dei raggi solari responsabili del surriscaldamento.

2 Nei locali esposti a sud e sud-ovest è sempre consigliabile l’installazione di vetri a controllo solare che, come già accennato, sono prodotti a elevato contenuto tecnologico, realizzati affinchè gli spazi interni rimangano luminosi e molto più freschi rispetto all’impiego del vetro normale.

3 Arieggiare correttamente seguendo le istruzioni riportate nelle pagine dedicate. Se, al limite, occorre utilizzare il condizionatore, è consigliabile regolare la temperatura in modo che la differenza fra quella esterna e quella interna non superi i 5-7°C.

CONTROLLO DELLE TEMPERATURE INVERNALI

La temperatura di benessere in casa è di circa 20°C. Ogni grado in più equivale a una maggiorazione della spesa energetica del 6-10%.

Ecco alcuni semplici consigli per evitare sprechi d’energia, mantenendo, al contempo, la temperatura confortevole all’interno degli edifici.

1 Come abbiamo detto, le finestre ad alta efficienza energetica de I NOBILI hanno ottima impermeabilità all’aria, sono costruiti con vetrocamera basso emissivo (low-e), riempito di gas argon al 90% per ridurre i flussi di calore, e provvisti di uno speciale canalino distanziatore, costruito in materiale isolante anziché in alluminio.
L’installazione di questi serramenti determina un risparmio energetico pari a 5 volte circa quello degli infissi di vecchia generazione, provvisti di un solo vetro.

2 Non coprire i caloriferi con tende, mobili o rivestimenti. Il calore non si propaga nella stanza, lasciandola fredda.

3 Abbassare le tapparelle delle finestre o chiudere persiane o scuroni, la sera, per impedire la dispersione del calore interno attraverso i vetri delle finestre.

4 Non aprire le finestre quando l’impianto di riscaldamento è in funzione. È un inutile spreco, l’aria calda tende a uscire verso l’esterno, lasciando posto a quella fredda. Arieggiare correttamente, seguendo le istruzioni riportate nelle pagine dedicate.

5 Sfiatare i caloriferi all’inizio della stagione fredda. L’aria depositata all’interno dei radiatori impedisce la circolazione dell’acqua calda, mantenendo parzialmente freddi i termosifoni anche con la caldaia accesa.

6 Per ogni radiatore, al posto della valvola manuale, si può installare una valvola termostatica per regolare automaticamente l’afflusso di acqua calda in base alla temperatura scelta e impostata su una apposita manopola graduata. La valvola si chiude mano a mano che la temperatura ambiente, misurata da un sensore, si avvicina a quella desiderata, consentendo di dirottare ulteriore acqua calda verso gli altri radiatori, ancora aperti. In questo modo si può consumare meno energia nelle giornate più serene, quando il sole è sufficiente per riscaldare alcune stanze, oppure, ad esempio, impostare una temperatura più bassa nelle stanze da letto e una più alta in bagno, o anche lasciare i radiatori aperti al minimo quando si esce da casa.