PROPRIETÀ RADIATIVE DELLE VETRAZIONI

La norma di riferimento è: UNI EN 410.

ESCLUSIVAMENTE PER IL VETRO

Le proprietà radiative delle vetrazioni comprendono tre valori: il fattore solare, il fattore di trasmissione della luce e la riflessione luminosa. I valori sono espressi in percentuale.

Il fattore solare.
I raggi del sole che colpiscono una superficie vetrata creano scambi di calore abbastanza complessi tra esterno e interno dell’edificio.

L’apporto di energia dall’esterno verso l’interno avviene quando una superficie vetrata viene investita dai raggi del sole, in questo caso l’energia incidente che investe il vetro viene in parte riflessa verso l’esterno e in parte assorbita dalla lastra di vetro, mentre una terza parte passa direttamente all’interno.

A sua volta l’energia assorbita dal vetro viene parzialmente immessa all’interno dell’edificio, a causa dell’aumento di temperatura che subisce il vetro e un’altra parte viene emessa verso l’esterno.

Si ha così un’entrata di energia all’interno dell’ambiente, cioè un’energia totale, pari alla somma dell’energia che passa e dell’energia immessa all’interno.

Il parametro che misura questo comportamento, particolarmente importante per valutare la prestazione del vetro sotto l’azione dei fenomeni termici, è il fattore solare (G), che corrisponde al rapporto tra energia totale ed energia incidente e che dipende dallo spessore e dalle caratteristiche del vetro.

Vetri con fattore solare alto permettono un maggiore apporto di calore.

Nelle aree soggette a un’elevata esposizione solare risulta indicato l’impiego di vetri con fattore solare basso, al fine di contenere il surriscaldamento dei locali (effetto serra) e ridurre la necessità di ricorrere a impianti di condizionamento. In questi casi è consigliato l’utilizzo di sistemi oscuranti o di speciali vetri.

La trasmissione luminosa.
Il fattore di trasmissione della luce (TL) indica la quantità di luce esterna che penetra all’interno attraverso il vetro.

Tanto più è alta la percentuale tanto più sono luminosi i vetri e quindi gli ambienti nei quali sono installati.

La riflessione luminosa.
Riflessione luminosa (RL) è la percentuale di luce riflessa dal vetro (il resto è trasmessa o assorbita dal vetro).
Oltre ai valori sopra detti, diamo alcuni cenni riguardo la trasmittanza termica dei vetri.

Viene indicata con Ug.
Espressa in W/m2K (Watt per m2 per grado kelvin), la trasmittanza termica indica il livello di dispersione termica. Più basso è il valore Ug maggiore è il potere isolante del vetro. A titolo comparativo, un vetro semplice ha un coefficiente Ug pari a 5,8 rispetto a 2,8 di una vetrata isolante tradizionale. Un vetro isolante, ad esempio, può presentare un coefficiente Ug di solo 1,1.